Obiettivi

  • Mettere a punto una didattica a grappolo in grado di formare assaggiatori di cioccolato con diversi livelli di esperienza e di capacità (Legge 4/2013).
  • Valorizzare le competenze degli associati e garantire il rispetto delle regole deontologiche, agevolando la scelta e la tutela degli utenti nel rispetto delle regole sulla concorrenza (Art. 2 Legge 4/2013).
  • Mettere a punto metodi di valutazione sensoriale del cioccolato, dei suoi derivati e dei prodotti in cui compare come ingrediente.
  • Fare conoscere e apprezzare il cioccolato di qualità.
  • Promuovere la conoscenza del cioccolato presso gli operatori del commercio e della comunicazione.
  • Generare un movimento di opinione a favore del cioccolato di qualità.
  • Costituire un tavolo di lavoro comune per gli organismi e le imprese che operano nel campo del cioccolato e hanno la necessità di promuoverlo.
  • Progettare e condurre ricerche sulle caratteristiche sensoriali del cacao e la sua relazione con i terroir d’origine.
  • Contribuire alla formazione e all’aggiornamento di specialisti del cioccolato attraverso qualsiasi mezzo: seminari, corsi di ogni livello, edizioni di libri e riviste, siti internet ecc.
  • Mantenere ogni utile contatto con gli organismi pubblici, professionali e di tutela per contribuire alla promozione e alla difesa del cioccolato e dei suoi elaborati di qualità.
  • Ricercare, elaborare, diffondere e archiviare dati e notizie sia mediante mezzi cartacei, sia mediante il web o altre forme.

shutterstock_96121550